Pet Commerce

“L’essenza della strategia è scegliere ciò che non devi fare. La speranza non è strategia”.

Cosa significa Pet Commerce?

Competere e vincere nel settore pet è una impresa davvero “animale”. Consolidare il posizionamento del tuo brand in chiave omnicanale, definire una strategia di pricing dinamica, monitorare il comportamento della concorrenza, articolare il piano promozionale in modo efficace su più categorie di prodotto, canali, segmenti di mercato, vendere on line, analizzare le performance della rete di vendita diretta ed indiretta, ampliare l’offerta e migliorare il servizio, conoscere sempre meglio le Buyer Personas, aumentare la spesa media, la frequenza di acquisto, la fedeltà del cliente, raggiungere tassi di marginalità più elevata, sono tutti obiettvi strettamente legati tra loro che richiedono una organizzazione strutturata, una visione sistemica del business, una strategia di PET MARKETING integrata, azioni coordinate e strumenti performanti.

Quali sono i 5 benefici del Pet Commerce?

Una strategia di Pet Commerce solida ed integrata porta con sé notevoli benefici per le aziende del settore Pet in termini di:

  1. Posizionamento del brand;
  2. Fatturato, marginalità ed allargamento della base clienti;
  3. Efficacia dell’azione promozionale;
  4. Soddisfazione e fidelizzazione della clientela;
  5. Vantaggio competitivo.

Un caso di Pet Commerce di successo

Un caso di Pet Commerce di successo è PetFlow. Nata come E-Commerce “tradizionale”, l’azienda Americana comprende presto l’importanza strategica di collaborare e non combattere con il Trade. Decide così di mettere a disposizione il suo enorme assortimento a disposizione dei negozi. Grazie a PetFlow il negozio non è più vincolato ad ordini con quantità minime (può ordinare anche un singolo pezzo), a fare scommesse su nuovi prodotti e fornitori (acquista solo ciò che il cliente richiede, dunque “on demand”), ad immobilizzare liquidità ed a stoccare merce (risolvendo il problema del magazzino, delle scadenze e degli inventari), il tutto grazie ad un semplice tablet. CANtastico vero? Non è un caso che nel Marzo 2017 Petflow sia stata acquistata da Phillips Pet Food & Supplies, il più grande distributore indipendente Americano del settore Pet.

Cosa deve fare la tua azienda per cogliere i benefici del Pet Commerce

Il tema del Pet Commerce rappresenta una grande sfida per la aziende del settore Pet che devono rivedere la propria strategia di comunicare e fare PET MARKETING per arrivare non solo al portafoglio ma soprattutto al cuore dei Pet Parents, per coloro il cui i cui beniamini a 4 zampe non sono più “animali ma cortile” ma veri membri della famiglia.

Occorre dunque mettere in campo gli insegnamenti base del Pet Marketing: ripartire dai contenuti, per attrarre >nuovi potenziali contatti,  tanto on line quanto off line, per ascoltarli, analizzarli, profilarli, sino a trasformarli in clienti, soddisfarli e trasformarli in promotori naturali. Il nuovo PET MARKETING richiede inoltre strumenti innovativi in grado di automatizzare processi tradizionalmente gestiti in modalità manuale e di rivedere i modelli tradizionali di “go to market”, in un mercato dove cambia la fisionomia della distribuzione, della competizione e del cliente finale.

Pin It on Pinterest

Share This