Tempo di lettura: 3 minuti

Ricevi gratuitamente le nostre PILLOLE DI PET MARKETING

Ottieni gratuitamente le competenze “animali” che ti servono per gestire il tuo business “a 4 zampe motrici”, direttamente nella tua casella di posta!

Iscriviti alle Pet Marketing News

Durante l’emergenza Covid 19 il commercio tradizionale in Italia ha subito una battuta di arresto senza precedenti.

Andiamo a scoprire cosa succederà  alle vendite fisiche in Italia dopo l’emergenza Covid 19

Il commercio tradizionale si è impegnato ed ingegnato molto in questi mesi di emergenza pandemica, ha fatto il possibile per servire i propri clienti, con tutte le proprie forze.

Il ritardo tecnologico accumulato in questi anni si è tuttavia dimostrato abissale ed i tentativi “amatoriali”, creativi, collaborativi, spontanei ed improvvisati in epoca Covid 19  “fanno onore” al commercio tradizionale, ma non basteranno a salvargli la vita nel dopo emergenza.

Alcuni dubbi leciti rimangono ed oggi tutti si chiedono:

  • se ci fossimo attrezzati per gestire la crisi?
  • se avessimo innovato per tempo?
  • se avessimo abbracciato il commercio elettronico anziché combatterlo come il peggiore dei nemici?
  • se ci fossimo trasformati prima che una crisi ci spazzasse via come una foglia secca?

I “se” sono molti, ma l’unica risposta certa è che nulla sarà più come prima.

Non si tornerà per magia alle vecchie abitudini e purtroppo innumerevoli attività commerciali, basate su processi di vendita esclusivamente fisici, non rivedranno mai più la luce.

Cosa ci dobbiamo aspettare nell’immediato futuro?

La crisi ha fatto crollare molte barriere, soprattutto quelle verso l’e-commerce, verso l’acquisto online.

Grazie o “per colpa” di Covid abbiamo fatto un balzo in avanti di almeno 10 anni, in soli pochi mesi.

Uno Tzunami tecnologico ha stravolto le abitudini di acquisto di milioni di persone, ha spostato e sposterà sempre più una fetta consistente di vendite dal fisico al digitale.

Un processo irreversibile ed inarrestabile che cambierà per sempre gli scenari del commercio a livello mondiale.

Il business fisico è definitivamente morto?

Assolutamente no. Lo scenario è decisamente critico ma le opportunità di evoluzione sono notevoli.

Il business fisico non potrà tuttavia rimanere quello che era. Dovrà trasformarsi ed ibridarsi con il digitale, pena la sua stessa sopravvivenza.

Le aziende dovranno finalmente abbracciare il concetto di Phygital e di Omnicanalità totale, per servire i propri clienti su tutti i canali e con le nuove modalità “ibride” a cui l’emergenza ci ha abituati.

Pensiamo al fenomeno del  click & collect: ordine effettuato online, ritiro presso il punto vendita, pagamento digitale (oppure alla consegna), una modalità di acquisto che durante l’emergenza ha rilevato un +349% 

Cosa è successo invece nel Settore Pet durante il lockdown?

Nella settimana del 15 marzo si è registrato un importante picco delle vendite rispetto allo stesso periodo del 2019, sia nel largo consumo sia nelle catene specializzate (fonte Petb2b), dove tuttavia, nelle due settimane successive del mese di marzo è stata registrata una flessione.

Per quanto riguarda invece il canale e-commerce, nel mese di marzo 2020, gli operatori hanno registrato una crescita delle vendite pari al 220% rispetto allo stesso mese del 2019.

Cosa “ci portiamo a casa” da questa brutta esperienza? Qual’è la dura lezione di Prof. Covid che non dobbiamo dimenticare?

Potrei cavermela dicendoti: “te l’avevo detto“. Da anni mi rendo noioso dicendoti che il cambiamento organizzativo e tecnologico rappresenta l’elemento strategico #1 per il tuo business, il fattore critico di successo per il Pet Marketing della tua azienda e per consolidare un vantaggio competitivo importante rispetto ai tuoi concorrenti “animali”.

Bene, non scherzavo! Ed oggi non scherzo quando ti dico che se vorrai mantenere in vita la tua attività professionale, nel dopo emergenza Covid 19, dovrai ricostruirla a partire dalla base, rivedere il modello di business, ripensare i processi, la relazione con il cliente, i servizi di ultimo miglio e garantire la convivenza naturale tra mondo fisico e digitale.

In futuro il commercio al dettaglio sarà unificato, ovvero dovrà operare in modo integrato e senza distinzione sui canali fisici e digitali.

E’ in corso una mutazione genetica da fisico a digitale.

Il quadro è a dir poco “fantascientifico” ed oggi stiamo vivendo “dentro un film“, in un momento storico unico e senza precedenti.

Fatti le domande giuste, rifletti prima di rispondere e sarai davvero in grado di mettere 4 zampe motrici al Pet Marketing della tua azienda!

E se vorrai reagire a testa e “coda alta” ad uno dei momenti più duri nella nostra storia, sono a tua completa disposizione!

Questo tema di stimola e ti interessa approfondirlo?

Richiedi la tua sessione di Pet Coaching GRATUITO